Divieto di vendita da asporto per i bar limitato a bevande e alcolici. Ma chi controllerà ogni bar? Nessuno

di Gianluca Pace
Pubblicato il 14 Gennaio 2021 13:43 | Ultimo aggiornamento: 14 Gennaio 2021 13:43
Divieto di vendita da asporto per i bar limitato a bevande e alcolici. Ma chi controllerà ogni bar? Nessuno

Divieto di vendita da asporto per i bar limitato a bevande e alcolici. Ma chi controllerà ogni bar? Nessuno (foto Ansa)

Il divieto di vendita da asporto per i bar potrebbe essere limitato solo alle bevande e agli alcolici.

E’ l’ipotesi, secondo quanto battono le agenzie, emersa nel corso della riunione tra governo e Regioni dopo che diversi governatori hanno sollevato perplessità sulla misura.

Il ministro Boccia, sempre secondo quanto raccontano le agenzie, avrebbe ribadito la volontà del governo di mantenere la norma per evitare casi di movida ma avrebbe garantito che il governo recepirà le perplessità delle regioni e che palazzo Chigi e il Mise stanno valutando come limitare al massimo i divieti.

Certo qualcuno poi dovrà spiegarci come si controllerà tutto questo? Qualcuno ci dovrà spiegare chi andrà a controllare ogni singolo bar e ogni singola ordinazione.

Già non si riesce a controllare chi ha diritto per primo al vaccino e chi no e ora vogliamo credere, vogliamo davvero credere che qualcuno andrà a controllare ogni singolo bar, ogni singola ordinazione?

No. Non lo vogliamo davvero credere. Parliamo di qualcosa che ovviamente sarà impossibile controllare. A meno che tutti noi non vogliamo continuare a dirci bugie su bugie. E una più o una meno allora aggiungiamoci anche questa.

All’elenco delle bugie italiche aggiungiamoci allora anche il fatto che siamo sicuri che d’ora in poi qualcuno andrà controllare tutti i bar e tutte le prenotazioni. Certo. In Italia.