Divorzio Lario, legali Berlusconi: indiscrezioni non giovano ad accordo

Pubblicato il 26 Novembre 2009 11:27 | Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2009 11:27

I legali di Silvio Berlusconi invocano la privacy sulla separazione del presidente del Consiglio da Veronica Lario. Per Ippolita Ghedini, avvocato matrimonialista, sorella del parlamentare e avvocato del premier Niccolò si tratta di una «separazione che va trattata con la riservatezza necessaria, come deve avvenire in tutte le separazioni. E trovo disdicevole che escano queste notizie. Non ho nulla da aggiungere, se non che mi dispiace per loro: questo genere di notizie non giovano ad arrivare ad una separazione consensuale»

In un articolo pubblicato il 26 novembre sul Corriere della Sera si sostiene che Veronica Lario, nell’ambito del ricorso di separazione con addebito, abbia avanzato una richiesta di 43 milioni di euro all’anno (3 milioni e mezzo al mese) come assegno di mantenimento.

Richiesta alla quale la controparte avrebbe rifiutato offrendo 200 mila euro mensili, trattabili fino a 300 mila. A tuttora non è noto in quale tribunale sarebbe stato depositato il ricorso di separazione dai legali di Veronica dato che sia a quello di Milano sia a quello di Monza non risulta alcun deposito.

Invece, secondo quanto riferisce all’ Ansa chi é vicino a Veronica Lario, la signora intende mantenere ancora la linea del silenzio sulla vicenda tant’é che non vuole né confermare né smentire l’eventuale deposito dell’atto e le eventuali trattative in corso.