Dobbiaco, il primo sindaco italiano non piace. La Svp: “Sarà sempre in bilico”

Pubblicato il 21 maggio 2010 11:44 | Ultimo aggiornamento: 21 maggio 2010 11:44

Un italiano a Dobbiaco è raro, ma se diventa pure sindaco è una svolta. In un paesino di 3.200 abitanti, dove il 14% è di lingua italiana e il resto sono tedeschi, Giorgio Bocher è stato eletto primo cittadino, nel cuore della alta val Pusteria.

Ha battuto i due candidati della Svp, ottenendo il 37% dei consensi, ma non può contare su una maggioranza in consiglio. Il governatore Luis Durnwalde, infatti,  già prospetta nuove elezioni perché la Svp in consiglio comunale ha difeso la maggioranza assoluta (55%).

Interpellato dal quotidiano Alto Adige Durnwalder si mostra scettico sul fatto che Bocher possa ottenere consensi: «Se riesce a convincere qualcuno, anche fosse dei nostri, per me va bene: entri pure in giunta. Anche se trova la maggioranza, sarà sempre in bilico».