Dodicenne morta in piscina a Marina di Pietrasanta, la Procura: scomparse immagini delle telecamere di sicurezza

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Luglio 2019 20:08 | Ultimo aggiornamento: 25 Luglio 2019 20:08
Una volante dei carabinieri

Una volante dei carabinieri (foto Ansa)

ROMA – La procura di Lucca ha aperto un fascicolo per capire come siano scomparse le immagini delle telecamere dello stabilimento ‘Texas’ di Marina di Pietrasanta dove il 13 luglio scorso era andata in arresto cardiaco la dodicenne di Parma morta poi due giorni dopo all’ospedale di Massa Carrara.

E’ quanto riportano le cronache locali di Nazione e Tirreno. La Guardia costiera, che indaga per capire cosa possa aver trattenuto la piccola sott’acqua, il giorno stesso dell’incidente, sempre secondo i giornali, avrebbe chiesto alla società ‘Verisure’, che ha la sede legale a Roma, di salvare le immagini delle telecamere, considerando che in caso contrario vengono cancellate automaticamente dopo 48 ore. In realtà il salvataggio non sarebbe stato effettuato e ora quelle riprese, che potevano essere utili per ricostruire l’incidente, sembrano andate perdute per sempre. Le indagini vanno avanti per capire se davvero possa essere stato un bocchettone a trattenere i capelli della 12enne, magari durante un gioco tra i bambini presenti in piscina.

Fonte: Ansa, La Nazione, Il Tirreno.