Dolianova, blackout durante Juve-Barcellona: aggrediscono vicina anziana

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Giugno 2015 12:48 | Ultimo aggiornamento: 7 Giugno 2015 12:58
Dolianova, blackout durante Juve-Barcellona: aggrediscono vicina anziana

Pirlo e Buffon dopo la finale persa (foto Ansa)

CAGLIARI – I continui blackout durante la finale di Champions League hanno fatto infuriare due fratelli cagliaritani: scrive l’Ansa che i due hanno sfondato a calci la porta dell’abitazione della vicina, minacciando quest’ultima perché la ritenevano responsabile delle continue interruzioni di elettricità che impedivano loro di vedere Juventus-Barcellona.

Arrestati per lesioni, minacce, violenza privata e danneggiamento Nicola Ibba, 30 anni, già colpito da misure di prevenzione personali, e il fratello Stefano Ibba, 33 anni, attualmente sottoposto all’affidamento ai servizi sociali. I due, continua l’Ansa, anche danneggiato alcuni mobili della casa della vicina e picchiato un 50enne intervenuto durante la lite.

L’episodio è avvenutoin un condominio in via Gallura a Dolianova (Cagliari), al termine della partita. I due, spiega l’Ansa, nervosi probabilmente per la sconfitta della Juventus e per aver visto la partita a singhiozzi a causa di continue interruzioni di elettricità, pensando che la responsabile fosse una vicina di 73 anni, sono andati a casa sua. In quel momento nell’abitazione c’era anche un’anziana di 95 anni. Hanno preso a calci la porta dell’abitazione fino a sfondarla, una volta dentro hanno minacciato la vicina e danneggiato mobili e suppellettili.

In aiuto delle due anziane è arrivato un vicino, un muratore di 50 anni. I due hanno aggredito anche l’uomo, fermandosi solo con l’arrivo dei carabinieri che li hanno arrestati. Il cinquantenne nell’aggressione ha riportato alcune ferite, giudicate guaribili in otto giorni.