Dolianova (Sud Sardegna), trovata l’auto bruciata dei due fratelli Mirabello scomparsi domenica

di redazione Blitz
Pubblicato il 12 Febbraio 2020 14:00 | Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio 2020 14:00
Dolianova (Sud Sardegna), trovata l'auto bruciata dei due fratelli Mirabello scomparsi domenica

Dolianova (Sud Sardegna), trovata l’auto bruciata dei due fratelli Mirabello scomparsi domenica (Foto archivio Ansa)

DOLIANOVA  –  E’ stata trovata bruciata non lontana dalla loro casa l’auto di Massimiliano e Davide Mirabello, i due fratelli di 35 e 40 anni scomparsi da Dolianova (Sud Sardegna), domenica 9 febbraio. 

La Volkswagen Polo a bordo della quale i due si erano allontanati di fretta domenica pomeriggio era in aperta campagna, dove vivevano i due fratelli. Sempre vicino alla casa è stato trovato anche un maglione e alcune tracce di sangue.

Il sostituto procuratore del tribunale di Cagliari, Gaetano Porcu, che coordina le indagini, ha aperto un fascicolo sulla scomparsa, ma non si può escludere che già nelle prossime ore l’ipotesi diventi quella di omicidio: un passaggio obbligato per consentire gli accertamenti tecnici da eseguire su quanto resta dell’automobile bruciata e sulle tracce di sangue trovate in strada per stabilire se sia umano o animale. Gli investigatori e gli inquirenti mantengono la massima riservatezza su tutta la vicenda. 

I due fratelli, di origini calabresi, vivevano da poco tempo a Dolianova in un casolare in aperta campagna. Domenica pomeriggio sono usciti in tutta fretta da casa, uno dei due ha anche lasciato il cellulare e si sono allontanati a bordo dell’auto. Non vedendoli rientrare i familiari hanno cercato di contattare al telefono Davide, ma il cellulare era spento. Poi l’allarme alle forze dell’ordine e l’avvio delle ricerche, ancora senza esito. (Fonte: Ansa)