Domenico Di Martino, cartella Equitalia da 426mila€ per un’attività non sua…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 settembre 2014 9:58 | Ultimo aggiornamento: 24 settembre 2014 9:58
Domenico Di Martino, cartella Equitalia da 426mila€ per un'attività non sua...

Domenico Di Martino, cartella Equitalia da 426mila€ per un’attività non sua…

TREVISO – Una cartella esattoriale da oltre 426mila euro per l’acquisto di “una attività gravata da un debito“. Cartella che ha lasciato in stato di shock Domenico di Martino, ragazzo di Roncade che lavora nella pizzeria al taglio della madre Catia Biasetto. Soprattutto perché il ragazzo, spiega la madre al Gazzettino, è sempre stato nella provincia di Treviso e con presunte attività a Parma, da cui è partita la cartella di Equitalia, non avrebbe nulla a che fare.

Equitalia contesta infatti al giovane, assunto part-time nella pizzeria della madre, di aver comprato un’attività immobiliare a Parma e di aver acquistato anche il debito. Lorenzo Baldoni su Il Gazzettino riporta la storia di Catia Biasetto e del figlio Domenico, increduli per quanto accaduto:

“Sarebbero i soldi di un credito vantato da Equitalia nei confronti di un’attività che il giovane avrebbe acquistato. «Sa a stento dove si trova Parma, ora li denuncio», dice la donna.

All’inizio aveva pensato che fossero solo 426 euro per lo smaltimento dei rifiuti. Ma a Catia Biasetto sono bastati pochi secondi per rileggere con attenzione la cartella esattoriale di Equitalia Parma e accorgersi di aver tralasciato la lettura di qualche decimale: l’importo di Equitalia era di 426.916,10 euro. Roba da infarto”.