Domenico Maurantonio ammesso agli esami: sarà promosso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Giugno 2015 12:03 | Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2015 12:03
Domenico Maurantonio (foto Facebook)

Domenico Maurantonio (foto Facebook)

PADOVA – È stato ammesso agli esami Domenico Maurantonio, lo studente diciannovenne del liceo Nievo di Padova morto in seguito a una caduta dal quinto piano di un albergo situato alle porte di Milano mentre era in gita con la sua classe. La sua pagella, riferisce il Gazzettino, sarà consegnata alla famiglia.

Martedì i compagni di classe, davanti agli studenti di tutta la scuola, in ricordo del loro compagno shanno letto una lirica di Orazio, l’ode “Solvitur Acris Hiems”. E stasera Domenico sarà ricordato in città. “Ad un mese dalla sua morte, uniamoci in un ultimo saluto a Domenico, accendendo una candela o qualsiasi altra fonte di luce e ponendola sul davanzale di una finestra. Vi preghiamo di condividere con tutti i vostri amici, in modo di essere talmente numerosi che si crei un tale bagliore che possa arrivare a sfiorare il cielo. Ciao Domenico!”: questo è il messaggio virale che si sta moltiplicando sul web: l’invito è a esporre una luce sul balcone tra le 21.30 e le 22.

Il punto sulle indagini. L’articolo del Gazzettino: L’avvocato Eraldo Stefani, legale dalla famiglia dello studente, è sempre in attesa della verità. Nei prossimi giorni il legale fiorentino sarà a Padova per condurre le indagini della difesa. «Sono ottimista sul fatto che si arriverà alla verità, mi piacerebbe ci fosse collaborazione dai compagni di classe. Mi piacerebbe arrivare alla verità con la collaborazione della classe V E».
Il legale rinnova il suo appello ai «compagni di scuola e ai professori di essere disponibili ad essere sentiti da me nei prossimi giorni. Mi farebbe piacere che aderissero a questo appello e che si rivolgessero al mio studio di Firenze, fermo restando che potrei sentirli anche a Padova».
L’avvocato Stefani sta facendo le indagini difensive, previste dal Codice di procedura penale. Nel caso che le persone informate sui fatti non accettino il suo invito, il legale può fare istanza al pubblico ministero Claudio Gittardi. Nel qual caso il magistrato inquirente può ordinare gli interrogatorio, che dovranno essere fatti dall’avvocato alla presenza della polizia giudiziaria.
Perchè l’avvocato Stefani vuole sentire i compagni di classe di Domenico e alcuni insegnanti del Nievo? Evidentemente il legale della famiglia Maurantonio ha raccolto elementi che contrasterebbero con quanto dichiarato finora dai compagni di Domenico.