Domenico Maurantonio, Michele Caruso a “Chi l’ha visto”: “C’ero”. Ma è mitomane

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Maggio 2015 8:51 | Ultimo aggiornamento: 28 Maggio 2015 8:58
Domenico Maurantonio, telefona a "Chi l'ha visto": "Io c'ero". Ma è un mitomane

Domenico Maurantonio

MILANO –  “Chi l’ha visto?” torna a parlare di Domenico Maurantonio, lo studente diciannovenne di Padova morto mentre era in gita con la scuola a Milano. Nella puntata del 27 maggio il programma di Federica Sciarelli ha ricevuto la telefonata di un uomo che ha detto che la notte in cui Domenico morì, precipitando dal quinto piano dell’hotel Leonardo Da Vinci, lui, Michele Caruso, era lì.

“Io ero presente quella mattina del 10 maggio nell’albergo a Milano intorno alle 6. Io mi ero svegliato perché mi faceva sete. Sono sceso alla reception per chiedere una bottiglietta d’acqua fresca. Mi sono accorto che nell’atrio c’erano due e un terzo che entrava e usciva”,

ha detto durante la trasmissione. La conduttrice lo ha interrotto spiegando che una simile testimonianza andava data agli inquirenti prima che in televisione. Ma una volta verificata la veridicità è venuto fuori che si trattava di un mitomane.

Per guardare la puntata di “Chi l’ha visto?” clicca qui.