Domodossola: tira un pugno a un poliziotto, scappa, cade e viene arrestato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Luglio 2019 19:03 | Ultimo aggiornamento: 25 Luglio 2019 19:03
Una volante della polizia

Una volante della polizia (foto Ansa)

ROMA – Tira un pugno a un poliziotto, scappa, si aggrappa a un treno in corsa, cade, si fa male e viene arrestato. Tutto è avvenuto alla stazione di Domodossola nel pomeriggio di martedì 23 luglio.

“Se pensavamo di averle viste tutte – scrive Silvia Sardone, consigliere comunale ed europarlamentare della lega – l’arresto di martedì pomeriggio alla stazione ferroviaria di Domodossola deve farci ricredere. Uno straniero prima ha sferrato un pugno a un poliziotto poi, per scappare, si è aggrappato a un treno in movimento. Ormai siamo alla follia: stazioni e mezzanini sono come il Far West, immigrati senza scrupoli aggrediscono controllori, capitreno e forze dell’ordine con una facilità disarmante. La sinistra, invece, continua a stare in silenzio”.

“Ringrazio gli agenti intervenuti per arrestare quest’ennesimo delinquente  continua – ed esprimo solidarietà al poliziotto colpito. È impensabile che nella nostra città si verifichino fatti del genere, ma del resto c’è poco da stupirsi con un’amministrazione che anziché regolare l’immigrazione fomenta un’accoglienza indiscriminata mossa da un’ideologia dannosa e pericolosa”.

Fonte: Il Giornale.