Don Alberto Vigorelli, aggiornato a maggio il processo al sacerdote che disse: “O siete cristiani o siete di Salvini”

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Febbraio 2020 13:07 | Ultimo aggiornamento: 18 Febbraio 2020 13:07
Don Alberto Vigorelli, aggiornato a maggio il processo al sacerdote che disse: "O siete cristiani o siete di Salvini"

Don Alberto Vigorelli, aggiornato a maggio il processo (Foto Ansa)

COMO  –  E’ stato aggiornato in maggio il processo per diffamazione a carico di don Alberto Vigorelli, 80 anni, sacerdote ex missionario in Africa e Perù citato a giudizio dal leader della Lega Matteo Salvini. 

In una omelia domenicale nel 2016 a Mariano Comense, nel commentare un passo del Vangelo dedicato all’accoglienza (“ero straniero e mi avete accolto”), don Vigorelli aveva detto: “O siete cristiani o siete di Salvini”. L’affermazione era stata stigmatizzata da un referente locale della Lega ed era arrivata ai vertici del partito.

Il pm di Como aveva chiesto l’archiviazione della denuncia, che è stata però rigettata, per cui il sacerdote si è trovato davanti al giudice di pace. Questa mattina, martedì 18 febbraio, l’aula era gremita da alcune decine di persone che hanno voluto mostrare la loro solidarietà all’ anziano sacerdote, presente con il suo legale. Non c’era la parte lesa, Salvini, che lunedì sui social aveva postato: “Disse durante la Messa che un cristiano non può essere della Lega, non ho parole… Se questo prete, che mi odia, chiederà scusa e devolverà 1.000 euro a una Onlus che si occupa di disabili, pace fatta e amici come prima”. E questa mattina il legale di Salvini ha ribadito la richiesta di scuse.

“Don Vigorelli ha predicato il Vangelo quel giorno, un’azione del quale non può scusarsi” ha replicato l’avvocato Oreste Dominioni, che assiste il sacerdote. Il giudice ha aggiornato il processo a maggio, nella speranza che le parti trovino un accordo. (Fonte: Ansa)