Don Ermes Macchioni, esorcista: “Il Demonio esiste, ecco come vincerlo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 febbraio 2018 10:44 | Ultimo aggiornamento: 6 febbraio 2018 10:44
Parla l'esorcista don Ermes Macchioni

Don Ermes Macchioni, esorcista: “Il Demonio esiste, ecco come vincerlo” (Foto d’archivio)

REGGIO EMILIA – “Il Diavolo esiste, ecco come vincerlo”: lo ha spiegato don Ermes Macchioni, sacerdote esorcista della diocesi di Reggio Emilia e Guastalla.

Don Ermes, spiega Nicole Nasi sulla Gazzetta di Reggio, ha spiegato come agisce il Demonio nel suo intervento all’oratorio della chiesa di San Pietro, a Reggio Emilia.

“Il Demonio esiste. Non confondiamolo però con un altro dio al pari di Dio. Come cita una definizione del 1215 egli è una creatura buona di Dio che per sua libera scelta è divenuta cattiva. È sceso sulla terra per riuscire ad ottenere gli stessi oneri del Padre Eterno”, ha spiegato don Ermes, aggiungendo che il Demonio non si fa mai vedere, fa finta di non esistere, in modo da agire nell’animo delle persone. Per questo motivo molti fedeli e anche sacerdoti non credono che esista e ne parlano molto meno rispetto al passato:

“Quando iniziai nel 1985, trovare un posseduto era davvero raro – ha raccontato don Ermes – Oramai la fede è venuta a mancare, così come la frequenza nel praticare la Confessione e la Comunione e questo è andato a favore dei fatti di cui parliamo”.

Secondo una statistica del Gris, il Gruppo di Ricerca e Informazione Socio-religiosa, su un campione di 1000 ragazzi tra i 18 e i 22 anni tre hanno avuto rapporti con il Demonio, 30 hanno consultato maghi, 100 hanno letto libri esoterici, 230 seguono trasmissioni televisive riguardanti la magia e in 190 hanno partecipato a vere e proprie sedute spiritiche. Dati, questi, ritenuti drammatici.

Oggi nel mondo ci sono oltre 400 preti esorcisti, di cui 240 in Italia. Dal 2014 sono riuniti in una associazione internazionale riconosciuta dal Vaticano, nata per condividere le esperienze e per fornire occasioni di formazione continua per chi esercita questo delicato ministero. Figure di provata fede scelte dal vescovo, gli esorcisti sono quei sacerdoti che seguendo precisi riti codificati, liberano le persone da possessioni diaboliche. E le richieste sono in continuo aumento, considerato il diffondersi dell’occultismo.

“Noi esorcisti siamo poveri strumenti al servizio di Dio — ha spiegato don Macchioni — Dio ci ha dato il potere spirituale della liberazione dal tormento patito da coloro che sono posseduti. È possibile guarire, non temete e non abbiate paura. La tentazione, la vessazione, l’ossessione e l’infestazione possono essere sconfitti senza paura. La Madonna ci protegge e oltre alla preghiera e alle benedizioni, dobbiamo affidarci agli angeli buoni. Le fatture sono fatte da semplici oggetti, di cui alcuni appartenenti a persone. Alcuni intrisi di una cattiveria inspiegabile, altri per pura ignoranza dovuta a tentazioni”.

LEGGI ANCHE: POSSESSIONE DEMONIACA, 6 SEGNALI PER RICONOSCERLA SECONDO L’ESORCISTA