Don Lazzaro Longobardi, arrestato il presunto killer: un giovane romeno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 marzo 2014 8:51 | Ultimo aggiornamento: 4 marzo 2014 8:51
Don Lazzaro Longobardi

Don Lazzaro Longobardi

COSENZA, 4 MAR – E’ stato arrestato il presunto omicida  di don Lazzaro Longobardi, il sacerdote ucciso con un colpo di spranga a Cassano allo Ionio.

Si tratta di un giovane romeno, accusato di omicidio ed estorsione.

Il giovane romeno, residente a Cassano allo Ionio, secondo l’accusa avrebbe commesso il delitto domenica sera, colpendo il sacerdote con una spranga di ferro alla testa. Il cadavere era stato scoperto ieri mattina.

I carabinieri sapevano delle preoccupazioni espresse dal sacerdote negli ultimi tempi per richieste sempre più pressanti di denaro da parte di un suo conoscente. Don Longobardi ne aveva parlato anche con i militari, pur senza formalizzare una denuncia. E così, dopo il delitto, i carabinieri hanno portato in caserma, per interrogarli, il giovane, che sarebbe stato l’autore delle richieste di denaro, ed un suo amico e connazionale. Interrogatorio che è andato avanti per ore, sino a quando, nel corso della notte, è stato emesso il provvedimento restrittivo.    Il cadavere di don Longobardi è stato scoperto ieri mattina nel cortile della chiesa di San Giuseppe, dove il sacerdote dormiva.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other