Don Vitaliano solidale con Gabriele: “Ai fedeli dirò di non versare 8 per mille”

Pubblicato il 26 Maggio 2012 18:37 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2012 18:38

NAPOLI – ''A cominciare da domani nella omelia domenicale invitero' i miei parrocchiani ad astenersi dal versare l'otto per mille alla Chiesa cattolica''. Lo annuncia Don Vitaliano Della Sala, il prete no global gia' noto per una serie di iniziative che hanno suscitato non poche polemiche all'interno della Chiesa.

''Preti e laici, la Chiesa che sta in basso, non hanno alcuna voce in capitolo – lamenta don Vitaliano – la loro ansia di rinnovamento spirituale che chiedono anche e soprattutto alla Chiesa che sta in alto, non viene ascoltata. Dunque – conclude – non resta che astenersi dal sostenere chi si dimostra sordo e distante''.

Sul suo blog non ha fatto mancare la solidarietà a Paolo Gabriele, il maggiordomo del Papa che si trova in stato di fermo con l'accusa di aver sottratto documenti riservati del Pontefice e di aver contribuito alla loro divulgazione. Don Vitaliano Della Sala, 49 anni, è stato a lungo al centro delle cronache che lo hanno visto protagonista di fortissimi dissidi con la gerarchia diocesana e vaticana, costatigli anche una sospensione a divinis da parte dell'allora Abate del Santuario di Montevergine, monsignor Tarcisio Nazzaro, che nel frattempo lo aveva rimosso d'autorita' dalla guida della parrocchia di Sant' Angelo a Scala (Avellino).

''E' finito stritolato in un gioco piu' grande di lui – dice don Vitaliano a proposito dell'aiutante di camera di Benedetto XVI – e adesso viene consegnato come un capro espiatorio''.