Positano, donna inglese affoga dopo aver salvato il figlio

Pubblicato il 16 maggio 2010 12:36 | Ultimo aggiornamento: 16 maggio 2010 13:09

Riesce a mettere in salvo il figlio di 12 anni finito in mare, ma viene travolta dalle onde e muore annegata. È accaduto la notte tra sabato e domenica a Positano.

La vittima è una donna inglese, Sherrye Duncam, di 48 anni, che stava trascorrendo con la famiglia ed alcuni amici un periodo di vacanza. La tragedia è avvenuta intorno all’una della notte scorsa. Da quanto si è appreso la donna con il figlio ed alcuni amici americani, si trovava sulla spiaggia della località della costa d’Amalfi.

Le condizioni del mare erano pessime ed un’ onda ha travolto e trascinato in mare il ragazzo. La madre si è immediatamente tuffata riuscendo ad afferrare il figlio, trascinato sulla spiaggia da alcune persone che si erano anche loro prodigate per mettere in salvo il dodicenne.

Per la donna di 48 anni invece non c’è stato nulla da fare. La donna è stata trascinata dalla corrente ed è annegata. Il dodicenne è stato portato da un’ ambulanza del servizio 118 al presidio ospedaliero di Castiglione di Ravello, dove i sanitari lo hanno giudicato fuori pericolo. Sulla tragedia indagano i carabinieri della compagnia di Amalfi.