Dossier illegali, l’Espresso: “Telecom sta per avviare azione contro l’ex management”

Pubblicato il 12 agosto 2010 17:41 | Ultimo aggiornamento: 12 agosto 2010 18:42

Marco Tronchetti Provera

I legali di Telecom Italia stanno studiando la possibilità di avviare un’azione di responsabilità nei confronti dell’ex management dell’azienda di telecomunicazioni all’epoca della gestione di Marco Tronchetti Provera. Lo si legge in una anticipazione dell’Espresso in cui si afferma tra l’altro che ”l’amministratore delegato di Telecom Italia ha affidato a uno squadrone di professionisti l’incarico di studiare e motivare una possibile azione di responsabilità contro i top manager che hanno guidato il colosso telefonico dal 2001 al 2007, negli anni delle massicce operazioni di spionaggio e dossieraggio gestite dalla divisione sicurezza capitanata da Giuliano Tavaroli”.

Nell’articolo del settimanale si spiega inoltre che ”la nuova offensiva legale potrà scattare solo se e quando verrà formalmente approvata dall’assemblea dei soci, con le maggioranze previste dal codice da poco riformato: l’azione civile ormai in cantiere, dunque, potrebbe anche essere bloccata dai grandi azionisti più vicini all’ex numero uno Marco Tronchetti Provera”.

In una memoria presentata al gup del Tribunale di Milano il 19 aprile scorso, i legali della società spiegarono che a loro giudizio ci fu nella vicenda dei dossier illegali ”un abuso delle casse di Telecom per scopi estranei agli interessi della società” e ”un uso o meglio abuso costante, sistematico e non controllato delle casse di Telecom per finalità che ‘ictu oculi’ non sono e non sono mai state di interesse sociale a prescindere di chi ne sia stato il committente”.