Cronaca Italia

Droga e riciclaggio di auto di lusso: 26 arresti a Roma

Ventisei  arresti eseguiti nella notte tra il 21 e il 22 luglio a Roma dai carabinieri. Le persone arrestate, appartenenti a due clan slavi attivi nella capitale, sono accusate di traffico internazionale di stupefacenti, falso, riciclaggio di auto di lusso e truffa ai danni dello Stato.

Dagli anni ’70, inoltre, l’organizzazione obbligava italiani a riconoscere la paternità dei figli dei componenti della banda, o persone a loro vicine, nati dall’ unione di cittadini dell’ex Jugoslavia in modo tale da far risultare i bambini italiani e permettere alle madri di richiedere i permessi di soggiorno per i ricongiungimenti familiari.

Con lo stesso obiettivo costituivano imprese e società fittizie per dimostrare un’attività lavorativa e un reddito in Italia; alcuni di loro risultavano, falsamente, lavoratori per conto di italiani compiacenti. Secondo gli investigatori, attraverso la produzione di falsi documenti d’identità e certificati, riuscivano ad ingannare gli uffici pubblici di vari comuni italiani ottenendo l’attestazione di essere nati in Italia e quindi il rilascio di carte d’identita’ valide per l’espatrio, patenti di guida e codici fiscali.

To Top