Napoli: a Scampia la polizia scopre la “casa dei sogni”, un harem per la droga

Pubblicato il 15 Dicembre 2010 9:55 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2010 10:32

Per drogarsi lontano da occhi indiscreti un gruppo di tossicodipendenti del quartiere napoletano di Scampia aveva fatto realizzare su un terreno abbandonato una struttura di ferro in cui ritirarsi. All’ingresso del manufatto qualcuno aveva scritto con la vernice spray “La casa dei sogni”.

La struttura è stata individuata dagli agenti del commissariato di Scampia nel corso di un’operazione anti droga che ha portato all’arresto di una persona. Il rifugio dei tossicodipendenti, difficilmente visibile dalla strada, sara’ smantellato nelle prossime ore dai vigili del fuoco su disposizione del dirigente del commissariato, vice questore Michele Spina.

Nei mesi scorsi era stato abbattuto per motivi di igiene un asilo comunale abbandonato che veniva usato dallo stesso gruppo di tossicodipendenti come ritrovo. Gli agenti hanno anche individuato il fabbro che ha contribuito a realizzare “La casa dei sogni”, che sarà denunciato. Accertamenti sono in corso per individuare il proprietario del terreno.