Eboli, anziani sorpresi con prostitute: pagano 500 euro per non far arrivare multa a casa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 settembre 2018 7:15 | Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2018 1:14
Eboli prostitute

Eboli, anziani sorpresi con prostitute: pagano 500 euro per non far arrivare multa a casa

SALERNO – L’ordinanza del sindaco di Eboli, Massimo Cariello, paese in provincia di Salerno, contro gli amanti della prostituzione, ha colpito ancora. Questa volta i protagonisti sono quattro anziani (alcuni avellinesi e altri salernitani), sorpresi dai vigili urbani mentre erano impegnati con giovani prostitute africane nei pressi della località Campolongo.

Tra di loro un falegname di passaggio. Girava con il furgone in litoranea. Aveva appena consegnato dei lavori. Ha visto una prostituta, si è fermato, ha pattuito il prezzo e l’ha fatta salire nel furgone. Tra attrezzi di lavoro, fatture e note su carta, ha imboccato un filare d’alberi in cerca di privacy. I vigili si sono accorti del furgone, hanno avvicinato il falegname, gli hanno dato il tempo di ricomporsi e sono entrati in azione. La sosta fuori programma all’artigiano è costata 500 euro, pagati subito.

Gli anziani infatti, tutti sopra i 75 anni, per timore di vedersi recapitare a casa una multa con tanto di motivazione, hanno pagato in contanti. Qualcuno, infatti, avrebbe potuto mettere a repentaglio un rapporto di coppia duraturo.

Il blitz, le cui fasi sono state coordinate anche dal sindaco Cariello, è stato effettuato in collaborazione con i Carabinieri e dietro sollecitazione di un locale comitato di quartiere.