Edgar Bianchi, condannato a 10 anni il “maniaco dell’ascensore”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 gennaio 2018 13:34 | Ultimo aggiornamento: 16 gennaio 2018 13:34
edgar-bianchi-condannato

Edgar Bianchi, condannato a 10 anni il “maniaco dell’ascensore”

MILANO – E’ stato condannato a 10 anni di carcere a Milano con rito abbreviato Edgar Bianchi, 40 anni, definito il “maniaco dell’ascensore”, che fu condannato a 12 anni per una ventina di violenze sessuali a Genova, prima di uscire nel 2014 dopo aver scontato 8 anni e tornare a colpire il 27 settembre scorso nel capoluogo lombardo. Quel giorno ha abusato di una 13enne sul pianerottolo di un palazzo, mentre l’adolescente tornava a casa. “Curatemi, da solo non ce la faccio”, ha ribadito oggi al gup prima del verdetto.

Difeso dall’avvocato Paolo Tosoni, Bianchi aveva affermato: “Curatemi. Pensavo di esserne uscito, di essere guarito, avevo una vita normale e una fidanzata, volevo sposarmi, ma ci sono ricaduto e voglio essere curato”. Tra il 2005 e 2006 la città di Genova visse nella psicosi per colpa sua. Tutti davano la caccia al “maniaco dell’ascensore” che aveva violentato 25 ragazzine tra i 12 e i 14 anni (tranne una, allora 17enne), scelte e seguite all’uscita di scuola tra le più basse e magre, tra le più indifese