El Shaarawy indagato: denunciato dal ladro che aveva provato a rubargli la Lamborghini

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Luglio 2021 9:17 | Ultimo aggiornamento: 5 Luglio 2021 9:17
El Shaarawy indagato: denunciato dal ladro che aveva provato a rubargli la Lamborghini

El Shaarawy indagato: denunciato dal ladro che aveva provato a rubargli la Lamborghini FOTO ANSA

Il calciatore della Roma Stephan El Shaarawy passa da vittima a indagato: denunciato infatti dal ladro che aveva provato a rubargli la Lamborghini. Tutto ha inizio lo scorso mese di febbraio quando El Shaarawy sorprese un ladro che aveva infranto il finestrino della sua auto per rubarla. Così l’ha rincorso e bloccato insieme alla polizia. Era accaduto a Roma, in viale Sudafrica all’Eur.

Il tentativo di furto e la reazione di El Shaarawy 

L’attaccante dei giallorossi aveva notato il ladro che aveva già rotto il finestrino della macchina, ne era nato un piccolo inseguimento concluso con un placcaggio del calciatore al malvivente. Intanto dei passanti, che assistevano alla scena, avevano richiamato l’attenzione di alcuni agenti in borghese che erano intervenuti, mettendo la parola fine al difficile pomeriggio del calciatore della Roma.

Ma El Shaarawy dopo mesi finisce indagato

Il ladro, un cileno, a maggio è stato giudicato colpevole di tentato furto e condannato a un anno e 4 mesi di carcere. Poi ha deciso di denunciare per lesioni El Shaarawy, fornendo agli inquirenti la sua versione dei fatti. Il pluripregiudicato ha infatti raccontato di essere stato fermato dal Faraone con uno sgambetto o un calcio, perdendo l’equilibrio e sbattendo la testa perdendo i sensi. Al suo risveglio il cileno si sarebbe trovato circondato da alcuni uomini – fra i quali proprio El Shaarawy – che lo avrebbero malmenato brutalmente. A sostegno di questo suo racconto il 35enne ha prodotto un referto medico che parla di frattura a una costola e a un piede, con tanto di 60 giorni di prognosi.

L’attaccante della Roma verrà presto ascoltato dal pm Carlo Villari e potrà fornire la sua versione dei fatti. A parlare adesso è invece il suo legale, l’avvocato Gianluca Tognozzi. “Chi lo accusa è una persona che gli stava rubando la macchina, può dire ogni cosa ma va tutto accertato. E Stephan dirà quel che è accaduto quando sarà fissato l’interrogatorio che avverrà di certo entro la fine di luglio”.