Elena Ceste, la vicina a Chi l’ha visto: “Mi raccontò in lacrime di qualcuno che la tradì” (video)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 marzo 2014 14:31 | Ultimo aggiornamento: 6 marzo 2014 14:31
Elena Ceste, il racconto di un'amica a Chi l'ha visto

Elena Ceste, il racconto di un’amica a Chi l’ha visto

ASTI – “Sono sulla bocca di tutti, Una persona che credevo amica mi ha tradita”, sarebbe stata questa, in lacrime, la confessione che Elena Ceste avrebbe fatto ad un’amica, ad una sua vicina, prima di sparire nel nulla lo scorso 24 gennaio. Era l’ottobre del 2013, e ieri le parole sono state raccolte da Chi l’ha visto.

Istigazione al suicidio. E’ questa l’ipotesi sulla quale lavorano gli inquirenti che si occupano del caso di Elena Ceste, sposata e madre di 4 figli, scomparsa ormai da più di un mese. Al vaglio, gli sms e i messaggi su Facebook scambiati con un uomo in particolare.

Il ricatto.

La notte prima della scomparsa, racconta il marito, Elena parlò di un ricatto.

Elena parlò di un uomo, e raccontò anche di una terza persona, qualcuno che avrebbe registrato lei e il presunto amante mentre erano insieme. “Ho visto nel buio una lucina rossa” avrebbe detto Elena al marito. Ma cosa stava facendo Elena? Michele, il marito, dice che l’uomo con la telecamera era nascosto nel bagagliaio di una macchina. Ed Elena veniva ricattata con quel filmato. “Ricattata sui figli” dice il marito. “Mia moglie per non farlo sapere ai figli è andata via, o qualcuno l’ha portata via”.

Il racconto della vicina a Chi l’ha visto: