Elena Ceste: figli a nonni materni, non possono vedere padre

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 febbraio 2015 22:13 | Ultimo aggiornamento: 3 febbraio 2015 22:13
Elena Ceste: figli a nonni materni, non possono vedere padre

Elena Ceste: figli a nonni materni, non possono vedere padre

TORINO – Sono stati affidati ai nonni materni i quattro figli di Michele Buoninconti, arrestato la scorsa settimana con l’accusa di avere ucciso la moglie, Elena Ceste. Lo ha stabilito il Tribunale dei Minori di Torino, che ha disposto il divieto assoluto di vedere il padre.

I giudici hanno anche nominato un giudice delegato a seguire la vicenda, Francesco Sirchia, e hanno dato mandato ai servizi sociali di monitorare la situazione familiare dei quattro minorenni. I legali di Buoninconti, Chiara Girola e Alberto Masoero, hanno intanto notificato a quelli della famiglia Ceste, Debora Abate Zaro e Carlo Tabbia, e al pm Laura Deodato l’intenzione di voler affidare ad alcuni consulenti un nuovo accertamento tecnico irripetibile sul rio Mersa, dove lo scorso ottobre è stato ritrovato il cadavere della Ceste, scomparsa nove mesi prima da casa.

“Riteniamo che questo accertamento non sia possibile – anticipa all’ANSA Abate Zaro – innanzitutto perché la zona è ancora sotto sequestro e poi perché lo stato dei luoghi è completamente diverso da quello del gennaio 2014, quando secondo l’autopsia è avvenuto il decesso. Quindi noi non parteciperemo”.

5 x 1000