Elena Ceste, Michele Buoninconti chiese ai figli di nascondere due cellulari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Giugno 2015 10:12 | Ultimo aggiornamento: 26 Giugno 2015 10:13
Elena Ceste, Michele Buoninconti chiese ai figli di nascondere due cellulari

Elena Ceste, Michele Buoninconti chiese ai figli di nascondere due cellulari

ASTI – Michele Buoninconti dopo l’arresto avrebbe chiesto ai suoi figli di nascondere due cellulari. Il settimanale Giallo scrive che Buoninconti, che il 1° luglio andrà a processo col rito abbreviato e l’accusa di aver ucciso e occultato il cadavere della moglie Elena Ceste, avrebbe provato a servirsi dei suoi figli per nascondere alcune prove.

Buoninconti è stato arrestato lo scorso 29 gennaio dopo mesi di indagini e l’episodio dei due telefoni, scrive Giallo, risalirebbe a marzo. I due telefonini erano rimasti incustoditi sul davanzale di una finestra nella villetta di Costigliole d’Asti, l’altro nella casa di Govone dove i quattro figli si trovavano coi nonni materni.

Secondo Giallo, Buoninconti ha chiesto ai figli di prendere i telefoni, impacchettarli e consegnarli alla mamma di un loro compagno di scuola, Romina Secco. La denuncia dell’accaduto arriva dai genitori di Elena Ceste e ora gli investigatori dovranno stabilire i motivi del tentato depistaggio.