Eleonora Cantamessa moriva…e un carabiniere rubò il bancomat a una ferita

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 settembre 2013 11:21 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2013 11:22
Eleonora Cantamessa moriva...e un carabiniere rubò il bancomat a una ferita

Eleonora Cantamessa moriva…e un carabiniere rubò il bancomat a una ferita (foto Ansa)

CHIUDUNO (BERGAMO) – Il giorno in cui morì Eleonora Cantamessa, un carabiniere rubò il bancomat a una donna ferita e lo usò per giocare alle slot machine.

Con due morti a terra, vari feriti e investitori in fuga, ha pensato di prelevare dall’auto di uno di essi una borsa e poi utilizzare un bancomat rubato per giocare in due sale slot di Dalmine (Bergamo).

Il colpevole è un carabiniere in servizio alla tenenza di Seriate (Bergamo), che domenica 8 settembre era intervenuto dopo l’investimento e l’uccisione di Eleonora Cantamessa, la dottoressa travolta mentre soccorreva l’indiano Baldev Kumar, pure deceduto. Lo scrive L’Eco di Bergamo.

A scoprire l’autore del furto sono stati i suoi colleghi, i carabinieri di Bergamo e Grumello. Il militare non si è fatto scrupoli di fronte alla tragedia che si era appena consumata a Chiuduno (Bergamo). Tra cadaveri, feriti e delinquenti in fuga, ha pensato a far sparire la borsa abbandonata sull’Audi A2 di Joana Maria Busucic, barista romena che a sua volta aveva accostato per dare una mano nei soccorsi, e di appropriarsi del bancomat che avrebbe poi usato per giocare alle videolottery in due sale slot di Dalmine.

I suoi colleghi lo hanno riconosciuto dalle immagini delle due sale slot. E’ stato denunciato per furto e indebito utilizzo di carte di credito.