Elezioni 2018, seggio chiuso a Marino per malore di uno scrutatore

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 marzo 2018 10:43 | Ultimo aggiornamento: 5 marzo 2018 10:43
Elezioni 2018, seggio chiuso a Marino per malore di uno scrutatore

Elezioni 2018, seggio chiuso a Marino per malore di uno scrutatore

ROMA – Il Comune di Marino non ha ancora fornito i dati sull’affluenza alle elezioni politiche del 2018 a oltre 10 ore dalla chiusura dei seggi. Nella mattinata del 5 marzo il motivo è stato svelato: uno degli scrutatori ha avuto un malore e il presidente ha chiuso il seggio ed è andato via senza comunicare il numero dei votanti.

Il Comune in provincia di Roma, nel Lazio, resta così l’unico a non aver ancora chiuso le operazioni di scrutinio per le politiche. I problemi nello spoglio delle schede di una sola sezione, che non ha ancora chiuso i conteggi, hanno dunque impedito al Comune di inviare alla prefettura e quindi al Viminale il dato sull’affluenza, l’unico mancante in tutta Italia. La Prefettura ha spiegato: “Il sistema in automatico non dà il dato definitivo finché l’ultima sezione non ha comunicato i propri risultati”.

Intanto la Prefettura ha sollecitato il Comune d Marino a ricostituire il seggio, ma al momento sembra che il sindaco non abbia ancora provveduto. Un intoppo che ha bloccato il riparto dei seggi nel plurinominale a livello nazionale.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other