Elezioni, sconti sui treni ma solo per Espressi e Regionali

Pubblicato il 17 Marzo 2010 20:16 | Ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2010 20:16

Le Ferrovie dello Stato annunciano sconti in vista delle elezioni regionali, ma in realtà si tratta di agevolazioni parziali. Lo sconto del 60% sulla tariffa ordinaria, infatti, sarà operativo solo per i treni Espressi e Regionali: vale a dire, i più lenti e ormai meno utilizzati per i grossi spostamenti nella nostra rete ferroviaria.

Per Intercity, Eurostar e Alta Velocità, invece, bisognerà comunque pagare la differenza fra la tariffa ordinaria scontata e quella del treno di categoria superiore scelto. I biglietti sono nominativi e avranno un periodo di utilizzazione di venti giorni, pertanto il viaggio di andata non potrà essere effettuato prima del 20 marzo 2010, mentre quello di ritorno non potrà avvenire oltre l’8 aprile 2010.

Per usufruire delle riduzioni riservate agli elettori è necessario esibire un documento di identità; per il viaggio di andata la tessera elettorale o, per i soli elettori residenti in Italia, l’autocertificazione e, infine, per il viaggio di ritorno, la timbratura sulla tessera elettorale che dimostri l’avvenuta votazione.