Elia Pellegrinuzzi morto: morso da una vipera mentre risaliva

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Giugno 2015 10:06 | Ultimo aggiornamento: 22 Giugno 2015 10:06
Elia Pellegrinuzzi morto: morso da una vipera mentre risaliva

Elia Pellegrinuzzi morto: morso da una vipera mentre risaliva

TRAMONTI DI SOPRA – Era quasi riuscito a salvarsi, poi una vipera l’ha morso ed è precipitato. È stato trovato morto in un burrone Elia Pellegrinuzzi, tecnico informatico di 29 anni scomparso mercoledì sera a Tramonti di Sopra (in provincia di Pordenone) lungo il torrente Silisia, mentre pescava poco distante dal padre. Secondo i primi rilievi, il giovane sarebbe scivolato in un dirupo molto impervio senza riuscire più a risalire.

Poi, scrive Lorenzo Padovan sul Gazzettino, la terribile ipotesi, quella del serpente: “A far propendere per questa ipotesi – che dovrà essere suffragata dal medico legale -, è l’assenza di ferite e traumi esterni evidenti”.

Il corpo privo di vita di Elia Pellegrinuzzi si trovava a soli cinquanta metri dalla sede stradale: era a testa in giù nascosto tra i rovi. Da quanto si è appreso, l’uomo, forse dopo essere caduto in acqua, avrebbe cercato di risalire seguendo una via particolarmente pericolosa e quasi impossibile da percorrere se non con l’ausilio di attrezzatura alpinistica. Nonostante queste difficoltà, il tecnico informatico era riuscito quasi a raggiungere il ciglio della strada quando, forse a causa del morso di una vipera, è precipitato in una piccola foiba.