Elicottero della Marina cade in mare, morto il militare Andrea Fazio. Altri quattro in salvo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 aprile 2018 7:57 | Ultimo aggiornamento: 6 aprile 2018 10:28
elicottero marina caduto

L’incidente dell’elicottero durante un’esercitazione notturna nel Mediterraneo centrale.

ROMA – E’ morto uno dei cinque componenti dell’equipaggio dell’ elicottero della Marina militare impegnato nell’operazione Mare sicuro caduto in mare, nel Mediterraneo centrale, durante un’esercitazione notturna.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano e Ladyblitz in queste App per Android. Scaricate qui Blitz e qui Lady

A darne notizia un comunicato della forza armata, in cui si ricorda quanto accaduto.

“Nella tarda serata di ieri (5 aprile, ndr) – viene spiegato dalla Marina – un elicottero SH 212 di Nave Borsini, del dispositivo Mare Sicuro in Mediterraneo centrale, è caduto in mare in prossimità dell’unita per cause in corso di accertamento”.

La missione era in assetto ‘Night Vision Googles’, vale a dire con l’utilizzo di visori notturni, e vi partecipavano anche due tiratori scelti della Brigata Marina San Marco. “Appena ammarato – continua la Marina -, l’elicottero si è rovesciato su un fianco; i due piloti e i due fucilieri della Brigata San Marco sono riusciti ad uscire dall’elicottero mentre il capo di prima Classe Andrea Fazio, poi deceduto, è stato recuperato ancora dentro l’abitacolo dagli operatori subacquei di nave Borsini subito intervenuti”.

“Alle prime luci dell’alba – sottolineano alla Marina – si è perso il contatto visivo con l’elicottero e con i galleggianti a cui era stato assicurato”. Il velivolo, dunque, potrebbe essersi inabissato anche e causa delle cattive condizioni meteo.

Sul luogo dell’incidente sono giunte altre navi della Marina Militare mentre il ‘Borsini’ si dirige per il porto di Augusta. “Sono in corso indagini per determinare le cause dell’incidente”, aggiunge la Forza armata.