Elisa Caimmi si uccide a 22 anni: cubista per pagare università, era anoressica

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 febbraio 2014 9:53 | Ultimo aggiornamento: 13 febbraio 2014 9:53
Elisa Caimmi si uccide a 22 anni: cubista per pagare università, era anoressica

Elisa Caimmi (Foto da Facebook)

ANCONA – Elisa Caimmi si è tolta la vita impiccandosi con il cordone di una tenda nella sua casa di Osimo, in provincia di Ancona. Elisa, 22 anni, era anoressica. Nel pomeriggio del 12 febbraio la ragazza, che secondo alcune fonti era in cura al Centro di igiene mentale di Ancona, è stata trovata dalla madre.

La ragazza aveva 22 anni e studiava biologia. Elisa lavorava come ragazza immagine al Noir di Jesi per pagarsi gli studi. 

Su Facebook l’ultimo saluto dei suoi amici che increduli le scrivono: “Eri bellissima, come poche” e ancora “Chi vive nel cuore di chi resta…non muore mai! Eri la piu bella,te l’ho sempre detto!”.