Elisa Pomarelli, Ligabue risponde alla sorella: “È ora che trovi il suo cielo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Ottobre 2019 8:03 | Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre 2019 8:03
Elisa Pomarelli, Ansa

Elisa Pomarelli (foto Ansa)

ROMA – “Ciao Debora, sono Luciano. Se davvero Piccola stella senza cielo la cantava così spesso, è ora che Elisa un cielo lo trovi, che la giustizia faccia il suo corso e che voi possiate onorarla e celebrare la sua memoria”. È l’attacco della lettera che Luciano Ligabue ha scritto a Debora Pomarelli, sorella di Elisa, la 28enne piacentina uccisa il 25 agosto scorso a Campogrande di Carpaneto, Piacenza, da Massimo Sebastiani. Lo racconta il giornale locale Libertà.

Debora con la lettera aveva inviato anche una foto di loro due scattata nel 2011 al concerto dell’artista a Campovolo: “Ti scrivo questa lettera per chiederti un regalo per me e indirettamente per mia sorella Elisa. Vorrei tanto che tu facessi un video per lei in cui le parlassi e le cantassi la nostra canzone”.

l cantautore ha deciso di rispondere a quel messaggio. Libertà riporta altri stralci della lettera indirizzata a Debora:

“Sto guardando la foto che mi hai inviato in cui tu e tua sorella eravate campeggiate in attesa del concerto a Campovolo. È una foto che fa male. Perché non riesco a pensare a niente di più lontano fra quel vostro momento e quello che tu e i tuoi genitori state vivendo adesso. Mando a Elisa un saluto davvero commosso e a te e ai tuoi un abbraccio forte”.

Fonte: Libertà.