Empoli, baby gang picchia a sangue un ragazzino su un treno

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 gennaio 2018 7:00 | Ultimo aggiornamento: 20 gennaio 2018 19:54
baby-gang-treno

Empoli, baby gang picchia a sangue un ragazzino su un treno

EMPOLI – Baby gang aggredisce un ragazzino su un treno. L’ennesima violenza a bordo di un convoglio è avvenuta sul regionale 23384 da Firenze ad Empoli.

 

L’episodio, racconta il Tirreno, risale al 23 dicembre scorso. Nel pomeriggio, intorno alle 16, è scattato l’allarme per una aggressione ai danni di un minorenne. Il ragazzo è stato colpito al volto con violenza, e quando gli agenti lo hanno trovato era in evidente stato di choc.

E’ stato accompagnato dal personale sanitario all’ospedale di santa Maria Nuova per le cure del caso, dove veniva trattenuto sino a tarda notte. Racconta il Tirreno:

Il gruppo di amici, tutti compagni di scuola (eccetto il testimone maggiorenne), aveva deciso di fare una gita in treno a Firenze. Subito dopo essere saliti, due ragazzi di 14 e 17 anni – residenti nel Comprensorio del Cuoio – si sono avvicinati alla vittima, di nazionalità cinese, e hanno iniziato a molestarlo; il ragazzo inizialmente ha fatto finta di nulla e ha continuato a camminare lungo il corridoio quando improvvisamente uno dei due l’ha afferrato da dietro mentre l’altro l’ha colpito con un pugno. I due aggressori hanno quindi continuato a colpire il ragazzo a terra con calci e nel fare ciò lo offendevano con frasi razziste, e solo grazie a due ragazzi senegalesi (che viaggiavano per conto proprio) e ad un amico della vittima – che ha chiamato il 113 –  i due malviventi hanno desistito dalla loro immotivata violenza. All’arrivo ad Empoli i due aggressori sono scappati attraversando i binari.

Alla fine i due sono stati individuati grazie alle riprese delle videocamere di sorveglianza e sono stati denunciati per lesioni personali in concorso a valenza razzista e violenza privata aggravata.