Enav, Marina Grossi: false fatture per 10 milioni, l’accusa dei pm

Pubblicato il 26 Novembre 2010 23:16 | Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2010 23:16

False fatture per 10 milioni di euro al fine di evadere le imposte. Questa una delle accuse contestate a Marina Grossi, amministratore delegato di Selex, una delle società coinvolte nell’inchiesta sulle presunte irregolarita’ commesse ad appalti dell’Enav, nonchè moglie del presidente di Finmeccanica Pierfrancesco Guarguaglini. La circostanza emerge nel decreto di perquisizione notificato oggi dai carabinieri del Ros e dalle Fiamme Gialle alla manager. Marina Grossi e’ indagata per corruzione e per violazione delle norme tributarie.