Enrico Foglietta muore a 16 anni, ucciso da una grave malattia: era una promessa del calcio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Luglio 2020 12:22 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2020 12:22
Enrico Foglietta muore a 16 anni ucciso da una grave malattia

Enrico Foglietta muore a 16 anni ucciso da una grave malattia: era una promessa del calcio

Enrico Foglietta, giovane calciatore di 16 anni, è morto dopo una grave malattia scoperta solo pochi mesi fa.

Originario di Pesaro, Enrico Foglietta aveva scoperto di essere malato solo qualche mese fa, a seguito di un forte mal di testa che si era rivelato essere un grave male.

Voleva diventare un calciatore, militava infatti nella scuola calcio del Santa Veneranda, affiliata alla Juventus Academy.

La tragica notizia è riportata dal Resto del Carlino. Il giovane è mancato martedì sera, 7 luglio.

Tutto era cominciato solo qualche mese fa quando Enrico ha accusato un forte mal di testa che ben presto ha rivelato una grave malattia.

Anche la Juventus è stata particolarmente vicina al ragazzo e ai suoi cari.

Claudio Marchisio gli aveva mandato un video di incoraggiamento, Giorgio Chiellini una sua maglia autografata.

I funerali del giovane calciatore si sono svolti questa mattina.

Il ricordo della società sportiva

“Perdiamo un ragazzo buono, umile, eccezionale, capace, una promessa del calcio, uno di quelli che poteva arrivare. La notizia ci ha sconvolti.

Vogliamo esprimere come società tutta la nostra vicinanza alla sua famiglia, a nome del presidente e di tutti noi”, dice Giancarlo Serafini, dirigente del Santa Veneranda.

Il suo allenatore Luca Spendolini lo ricorda così:

“Perdiamo un ragazzo d’oro, che tutti vorrebbero avere, con doti umane e tecniche eccellenti, con una grande potenzialità calcistica, un futuro campione.

La situazione del fratello lo ha reso persona e uomo migliore. Il figlio che tutti vorrebbero avere”.