Enrico Maccari, il manager svizzero scomparso nel nulla. L’auto ritrovata a Milano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 gennaio 2018 10:57 | Ultimo aggiornamento: 8 gennaio 2018 10:57
enrico-maccari

Enrico Maccari (foto Ansa)

MILANO – Il manager svizzero Enrico Maccari, 55 anni, è scomparso nel nulla dal 25 dicembre da Giusbiasco, una frazione di Bellinzona, in Svizzera.

L’auto del manager della chimica è stata trovata il 29 dicembre all’angolo tra viale Monza e via Pozzi a Milano. Nell’abitacolo della vettura sono stati trovati alcune scatole di medicinali, il computer e altri oggetti personali, ma non i suoi documenti, le carte di credito e due telefoni cellulari.

Chi lo conosce dice che Maccari era in un periodo “tranquillo” della sua vita, con un nuovo, prestigioso incarico in una nuova azienda chimico-farmaceutica e una nuova donna, dopo la fine del suo matrimonio, con la quale sembrava essere felice. Niente lascia pensare a una fuga volontaria.

Fabio Maccari, uno dei suoi quattro figli, che si è assunto la responsabilità di farsi portavoce della famiglia, si è rivolto a un avvocato e a un investigatore privato per seguire passo dopo passo le indagini:

“Non riusciamo a capire perché la sua auto si trovasse a Milano – conclude Fabio Maccari – è vero che conosce molte persone ma non ha alcun interesse specifico”. Gli investigatori cercheranno di trarre qualche indizio dall’attività dei due cellulari che l’uomo dovrebbe aver con sé che, però, risultano spenti dal giorno della scomparsa.

In questo giorni non risulta sia stata presentata nessuna denuncia di scomparsa della donna, la nuova compagna, che con Maccari aveva viaggiato prima di Natale. Per ora però la donna di 47 anni, stando a quanto dice il figlio dell’imprenditore, non è stata ancora contattata dagli inquirenti.

Enrico Maccari, quando si è allontanato, indossava un Parka scuro, dei pantaloni eleganti e scarpe di pelle nera. E’ alto 1 metro e 73, ha una corporatura snella e ha i capelli brizzolati.