Equitalia: affissi manifesti funebri presso la sede di Lecce

Pubblicato il 11 Gennaio 2012 13:01 | Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio 2012 13:18

LECCE – Manifesti funebri sono stati affissi presso la sede di Lecce di Equitalia dai militanti del movimento politico Forza Nuova. Il direttore dell’ufficio, in viale Leopardi, ha chiesto l’intervento degli agenti di polizia ai quali ha consegnato una decina di manifesti funebri con i quali si annuncia che sono “venuti a mancare” diversi cittadini italiani che nonostante siano stati “sempre puntuali nei pagamenti, oggi sono impossibilitati ad assolvere ai loro debiti a causa della crisi economica e dell’usura di stato”.

”Causa della morte: istigazione al suicidio da parte di Equitalia. Ne danno il triste annuncio – si legge ancora nei manifesti – i militanti del movimento politico Forza Nuova”.     I manifesti funebri sono stati stampati su fogli formato A4, ognuno dei quali riporta la stessa frase di cordoglio ma con nomi diversi.    Intanto FN di Lecce, in un comunicato stampa, ricorda che ”nell’ultimo anno sono state decine le storie di lavoratori ed imprenditori, che vessati dalla Spa a totale capitale pubblico (il 51% della quale appartiene all’Agenzia delle Entrate ed il 49% all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale) ed incaricata della riscossione dei tributi, sono finite male”. Ed ancora che ”nel settembre scorso – si legge – le sedi di Equitalia in tutta la provincia di Lecce finirono nel mirino di Forza Nuova: in quell’occasione i militanti forzanovisti ne sigillarono gli ingressi con nastro bianco e rosso e attaccarono nelle vicinanze dei volantini con sopra slogan quali ‘Equitalia usura di Stato”’.