Equitalia risponde: “Suicidi? Non è colpa nostra. Vicini alle famiglie”

Pubblicato il 11 Maggio 2012 15:16 | Ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2012 15:28

ROMA – ”E’ inaccettabile continuare a scaricare irresponsabilmente su Equitalia la colpa di gesti estremi e situazioni drammatica”. E’ quanto afferma Equitalia in una nota nella quale afferma che ”c’e’ troppa superficialita’ nell’associale ad Equitalia il termine suicidio”. ”Il sensazionalismo alimenta la violenza”. Lo afferma Equitalia in una nota, riferendosi agli atti di violenza di queste ore e sostenendo che ”sono eventi tragici da non spettacolarizzare” e ”facili strumentalizzazioni sfociano in vere e proprie guerriglie”.

Equitalia ”esprime profonda vicinanza alle famiglie coinvolte”. E’ quanto afferma la societa’ nella nota diffusa oggi in riferimento agli ”eventi tragici” e ai ”gesti estremi” che ”hanno origini diverse e lontane e che stanno esplodendo solo oggi a causa della crisi economica”. Equitalia ha poi espresso ”massima solidarieta’ a tutto il personale e auspica che tutti, istituzioni, media, societa’ civile e mondo imprenditoriale, si impegnino per ripristinare quel clima di dialogo e collaborazione indispensabile per placare tali tensioni”.