Eredità Alberto Sordi: Vincente Artadi Gardella, autista, dovrà lasciare la casa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 settembre 2014 13:03 | Ultimo aggiornamento: 24 settembre 2014 13:03
Eredità Alberto Sordi: Vincente Artadi Gardella, autista, dovrà lasciare la casa

Aurelia Sordi

ROMA – Vincente Arturo Artadi Gardella, autista storico di Alberto Sordi, dovrà lasciare la casa della sorella dell’attore, Aurelia Sordi, 95 anni, affacciata sulle Terme di Caracalla, nel centro di Roma. Lo ha deciso la Corte di Cassazine, rendendo esecutive le misure del tribunale del Riesame che, lo scorso marzo, aveva chiesto misure interdittive e patrimoniali per l’autista, da 23 anni al servizio dei Sordi, accusato di aver aggirato l’anziana sorella di Sordi per farsi nominare procuratore generale dell’eredità dell’attore. Gardella dovrà restituire i 400mila euro avuti in dono e abbandonare subito la casa, spiega Adelaide Pierucci sul Messaggero.

La Cassazione ha anche confermato il sequestro di 10.484 euro e 18.400 euro che il notaio Gabriele Sciumbata e l’avvocato Francesca Piccolella avevano incassato a titolo di onorario per aver stipulato l’atto di donazione a favore di Gardella. I due professionisti, secondo l’accusa, sarebbero stati incaricati direttamente dall’autista di occuparsi della formalizzazione delle donazioni.