Ergastolo a uno scafista: nel naufragio oltre 200 morti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Maggio 2015 20:38 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2015 20:38
Ergastolo a uno scafista: nel naufragio oltre 200 morti

Ergastolo a uno scafista: nel naufragio oltre 200 morti

CATANIA -Ergastolo allo scafista. Haj Hammouda Radouan e Hamid Bouchab sono stati condannati dal gup di Catania (con il rito abbreviato) rispettivamente all’ergastolo e a 10 anni per naufragio e omicidio: il 12 maggio 2014 i corpi di 17 migranti furono recuperati a una quarantina di miglia dalla costa libica. Furono oltre 200 i dispersi mai recuperati.

Lo scafista e il suo aiutante vennero identificati e arrestati: la sentenza potrebbe fare scuola. Ad aprile è stato arrestato il tunisino Mohamed Alì Malek, accusato di essere lo scafista dell’imbarcazione che, affondando, portò con sé i corpi di oltre 800 persone in fondo al Mediterraneo.

Nel naufragio del 12 maggio 2014 200 migranti furono salvati e si stimò che altrettanti fossero i dispersi.