Erminia Bianchini Defilippi, è morta la donna più anziana d’Italia. Aveva 112 anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Giugno 2020 13:17 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2020 13:17
Erminia Bianchini Defilippi festeggia il suo compleanno, foto Ansa

Erminia Bianchini Defilippi, è morta la donna più anziana d’Italia. Aveva 112 anni (foto Ansa)

ROMA – E’ morta nella notte Erminia Bianchini Defilippi, la donna più longeva d’Italia. Aveva 112 anni.

Erminia, che tutti chiamavano nonna Miglia, negli ultimi anni è stata assistita dalla figlia Ninfa in una casa di frazione Ricca a Diano d’Alba (Cuneo).

Erminia Bianchini Defilippi, era la decana d’Italia e tra le più longeve d’Europa.

Nata a Bra il 23 aprile 1908, adottata quando era piccola, Erminia la donna aveva vissuto i drammi della Prima e della Seconda guerra mondiale, lavorando in campagna e badando ai piccoli di casa.

Nei momenti liberi – raccontava – amava andare a ballare valzer e mazurche: così conobbe il futuro marito Luigi Fazio con il quale, dopo 3 anni di fidanzamento, si sposò a Cossano Belbo. Dal matrimonio sono nati 4 figli, a cui sono seguiti 8 nipoti e 7 pronipoti.

“Abbiamo perso la nonna di Italia”, dice il vicesindaco Sergio Rinaldi che questa mattina si è recato dalla famiglia per le condoglianze. 

“Una persona meravigliosa, sempre premurosa. Una grande mancanza”, dicono ora in paese dove si era trasferita ormai da tempo. Suo marito Luigi Fazio era venuto a mancare nel 2003.

Il segreto di Erminia: uova, camomilla… e gatti.

A chi le chiedeva i suoi segreti, nonna Eminia raccontava la sua abitudine di mangiare un uovo alla coque con un po’ di sale e camomilla al giorno e, soprattutto, spiegava il suo amore per… i gatti. (Fonti: Ansa, La Repubblica).