Milano, overdose da eroina sintetica: la prima vittima in Italia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 settembre 2018 10:35 | Ultimo aggiornamento: 13 settembre 2018 10:37
Eroina sintetica Ocfentanil fa la prima vittima a Milano

Milano, overdose da eroina sintetica: la prima vittima in Italia

MILANO – Un uomo di 39 anni è morto di overdose a Milano per aver assunto eroina sintetica, cioè la droga ocfentanil. Si tratta del primo morto in Italia per questa droga e risale al 2017, ma solo ora è stato comunicato dal Sistema nazionale di Allerta sulle droghe.

Valentina Avon su Repubblica scrive che l’allerta lanciata è di grado 3, cioè il massimo, dopo l’identificazione della presenza della molecola sul territorio italiano. Il caso infatti è il primo decesso per overdose da fentanili non farmaceutici registrato in Italia e anche la prima volta di un oppioide sintetico che sta facendo una strage negli Stati Uniti.

Negli ultimi tre anni in Europa sono stati registrati pochissimi casi e la prima allerta lanciata dal sistema europeo Emcdda risale al 2013 in Olanda, ma altri sono stati accertati in Germania, Francia, Svezia e Svizzera.

La morte per overdose in Italia invece risale ad aprile 2017 e ora è stata lanciata un’allerta, che prevedeva fino a poco tempo fa il divieto di divulgazione e della pubblicazione sul web. La droga in questione viene ritenuta molto pericolosa per la salute infatti. A pubblicare l’avviso sul web, scrive la Avon, è stato il medico Ernesto De Bernardis da Siracusa e membro della Società di medicina delle tossicodipendenze, che ha dichiarato a Repubblica:

“Il protocollo consigliato è sacrosanto, ma noi abbiamo avuto un anno e mezzo praticamente di potenziale spaccio di questa sostanza che può sembrare eroina. Capisco si siano voluti fare tutti gli accertamenti, aspettare i tempi tecnici, ma è irrazionale perdere tutto questo tempo, lo è anche quel divieto di divulgazione. Noi non sappiamo quanti morti ci possano essere stati un questo anno e mezzo, non sappiamo se la molecola è stata cercata, se l’hanno trovata e se la tengono nel cassetto, non abbiamo idea. E non stiamo avvisando i consumatori”.

Nell’articolo di Repubblica si sottolinea che nel periodo da giugno 2016 a febbraio 2018 il Sistema nazionale di allerta precoce ha emesso comunicazioni per 148 sostanze e ha ricevuto un centinaio di segnalazioni sono arrivate dal’Europa e dal territorio italiano, ma finora nessuna segnalazione di eroina sintetica era stata registrata dall’Italia.