Erri De Luca: “Tav va sabotata”: rischia 8 mesi di carcere

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Settembre 2015 12:55 | Ultimo aggiornamento: 21 Settembre 2015 12:55
Erri De Luca: "Tav va sabotata": rischia 8 mesi di carcere

Erri De Luca

TORINO – Dichiarazioni contro la Tav, la Procura di Torino chiede otto mesi di carcere per Erri De Luca. Lo scrittore è accusato di istigazione a delinquere: in alcune interviste avrebbe incitato a sabotare il cantiere della Torino-Lione.

Secondo il pubblico ministero, Antonio Rinaudo, è “inevitabile che queste parole siano dirette a incidere sull’ordine pubblico. De Luca ha peso, pregnanza, possibilità di incidere sulla volontà di altri e con la forza delle sue parole ha sicuramente incitato a commettere reati”.

De Luca era stato rinviato a giudizio nel giugno 2014 con l’accusa di avere incitato al sabotaggio del cantiere della Torino-Lione, in Valle di Susa, con queste parole: “La Tav va sabotata. Le cesoie sono utili perché servono a tagliare le reti”.