Esami dopo il terremoto in Emilia, niente prove scritte in 49 scuole

Pubblicato il 12 Giugno 2012 14:19 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2012 14:21

BOLOGNA, 12 GIU – 23 scuole secondarie di primo grado, domani mattina 13 giugno saranno esonerate dallo svolgere la prima prova scritta dell'esame di stato di fine ciclo in seguito al terremoto che ha colpito l'Emilia. Dopo la delibera del ministero che delegava all'ufficio scolastico regionale la scelta degli istituti, ieri intorno alle 20, dopo un'intensa giornata di riunioni e telefonate, l'elenco e' stato diffuso. Una corsa contro il tempo vista l'imminenza delle date di esame. Oltre alle ex scuole medie, esonerate anche 24 scuole superiori per un totale di 49 sedi tra le province di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio-Emilia.

La provincia con piu' scuole medie esonerate e' ovviamente quella di Modena: quindici scuole dalla 'Alighieri' di Cavezzo alla Pascoli di 'San Felice sul Panaro'. Nell'elenco tutti i nomi dei paesi piu' colpiti. Record a Carpi con quattro scuole che potranno non svolgere gli scritti. Nessuna scuola esonerata, invece, in citta', ne', in generale, fuori dall'area del cratere.

A questo punto, come previsto dalla delibera, sara' compito delle singole realta' territoriali, d'accordo con l'ufficio scolastico regionale, organizzarsi per svolgere questi esami semplificati.