Esercito: chi è alto 150 cm potrà diventare un soldato

Pubblicato il 9 Marzo 2011 20:34 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2011 20:34

ROMA – Nell’Esercito anche se sei alto un metro e mezzo. Intesa bipartisan in Parlamento per rivedere l’altezza minima necessaria ad arruolarsi nelle forze armate. La nuova soglia, stando a tre proposte di legge targate Pdl, Pd e Idv arrivate al comitato ristretto della Commissione Difesa della Camera, potrebbe diventare appunto il metro e mezzo, ben 11 centimetri in meno dell’attuale limite di 1,61 per le donne e 1,65 per gli uomini.

Per Salvatore Cicu (Pdl) l’altezza minima a 150 centimetri ci allineerebbe “tra l’altro ad altri paesi occidentali quali la Francia, la Germania, la Spagna, il Regno Unito e gli Stati Uniti”. Amalia Schirru (Pd) sottolinea che “soprattutto rispetto a determinate mansioni (si pensi alle operazioni all’interno dei carri armati o al paracadutismo da elicottero) sono molto più adatte persone di piccola statura, mentre si possono presentare rilevanti difficoltà per individui di statura troppo alta”.

Augusto Di Stanislao (Idv) pensa invece che occorra evitare “gravi discriminazioni tra gli aspiranti” al reclutamento. “Il limite minimo di 1,65 metri per gli uomini e 1,61 per le donne – conclude Di Stanislao – va aggiornato per consentire a molti cittadini italiani di servire la propria Patria”.

L’iter parlamentare è solo all’inizio, ma l’inusuale convergenza di posizioni tra maggioranza e opposizione potrebbe garantire al provvedimento un percorso agevolato.