Cronaca Italia

Esodo estivo: A4, 12 chilometri di code verso la Slovenia. Previsto traffico intenso su tutte le autostrade

Code di automobili lunghe dodici chilometri – ma nella notte erano arrivate a 25 – si sono formate alla barriera del Lisert (Gorizia), sulla A4 Venezia-Trieste, in direzione Slovenia.

Lo ha reso noto la Polizia stradale che non ha rilevato incidenti particolari. Autovie Venete, concessionaria della A4, per decongestionare il traffico, ha liberalizzato i caselli per mezz’ora alle 4 e mezza e alle 6 e un quarto di questa mattina. In questo modo le code si sono in parte assottigliate. Permane intenso il traffico anche sulle altre autostrade del Friuli Venezia Giulia. La Polizia stradale, però, non ha segnalato code ne’ allo svincolo di Palmanova (Udine), dove la A23 si immette nella A4, né all’uscita di Lignano Sabbiadoro (Udine) e Bibione (Venezia).

Nella notte invece, un’autocisterna carica di benzina si è rovesciata poco prima delle 5 sulla Roma-Civitavecchia al km 25 in direzione nord, perdendo buona parte del carico. L’autista è rimasto ferito. Code sono registrate sia in direzione nord che in direzione sud.

Questi i flussi di traffico più intensi previsti in giornata: sull’A1 (da Milano a Napoli), sull’A14 Adriatica (da Bologna ad Ancona), i tratti liguri verso le riviere di Ponente e Levante, l’A4 in direzione Venezia.

Flussi elevati anche sull’A3 Napoli-Salerno e sull’A30 Caserta-Salerno verso la Calabria. Traffico intenso, infine, anche ai valichi di frontiera con Francia, Svizzera e Austria, sia in uscita dall’Italia che in entrata per l’arrivo di numerosi turisti stranieri.

Nel dettaglio i tratti con i flussi più elevati saranno: A1 Milano-Napoli in uscita da Milano Piacenza; bivio A15 all’altezza del bivio per l’Autobrennero; Modena-Bologna (bivio A14 Adriatica); Casalecchio-Firenze (entrambe direzioni); Roma-Cassino; A4 Milano-Brescia da Milano verso Venezia; A7 Milano-Genova da Bolzaneto a Genova ovest; A10 Genova-Savona da Voltri sino ad Albisola verso la riviera di Ponente e la Francia; A12 Genova-Sestri da Genova fino a Rapallo; A6 Torino-Savona da Mondovì fino a Savona; A26 dei Trafori da Ovada a Genova Voltri; A14 Bologna-Taranto; Bologna-Cattolica tratto marchigiano-abruzzese tra Canosa e Bari nord; A11 Firenze-Pisa nord in direzione della Versilia; A12 Livorno-Rosignano alla barriera di Rosignano; A12 Roma-Civitavecchia verso la riviera laziale e toscana; A3 Napoli-Salerno verso Salerno e la Calabria; A30 Caserta-Salerno verso Salerno e la Calabria; A9 Lainate-Chiasso alla dogana italo-svizzera e verso i laghi; A23 Udine-Tarvisio verso l’Austria e la Slovenia Traforo del Monte Bianco entrambe direzioni; A27 Venezia-Belluno in direzione delle località di montagna.

In caso di congestione nel nodo bolognese dell’A14, chi proviene dall’A1 può anche utilizzare la Tangenziale di Bologna (uscendo a Borgo Panigale o immettendosi sul Raccordo di Casalecchio) con rientro in A14 a Bologna San Lazzaro. Se il traffico sarà molto intenso in uscita dalla capitale verso Napoli, nelle ore di punta sarà consigliato, in alternativa, di percorrere la statale 6 Casilina.

Saranno comunque disponibili, in caso di emergenza, percorsi alternativi condivisi il Centro di coordinamento nazionale di viabilità e consultabili prima del viaggio sul sito www.autostrade.it. I mezzi pesanti non potranno viaggiare sabato dalle 7 alle 23 e domenica dalle 7 alle 24. In concomitanza con gli orari dei traghetti diretti in Sardegna, Corsica, Elba e Paesi balcanici, sono previsti molti automobilisti alle barriere di Genova Ovest (A7), alle uscite di Civitavecchia e di Rosignano Marittimo (A12) e a Bari nord (A14).

To Top