Espulso per la 13esima volta dall’Italia rientra dopo due settimane: arrestato

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 giugno 2019 12:50 | Ultimo aggiornamento: 7 giugno 2019 12:51
espulso da italia arrestato

Espulso per la 13esima volta dall’Italia rientra dopo due settimane (foto d’archivio Ansa)

REGGIO EMILIA – Ha collezionato 13 espulsioni dall’Italia, ma nonostante questo ha sempre fatto ritorno in provincia di Reggio Emilia. A due settimane dall’emissione dell’ultimo decreto, i Carabinieri lo hanno fermato a Sant’Ilario d’Enza e arrestato. L’uomo, Emiliano Fejzo, un albanese di 36 anni, con diversi precedenti per reati contro il patrimonio, era stato rimpatriato meno di due settimane fa, la mattina del 23 maggio – dopo aver scontato una pena di otto mesi in carcere – con un volo da Milano Malpensa per Tirana.

L’ennesimo provvedimento, il tredicesimo con 11 eseguiti con accompagnamento coattivo alla frontiera, che ha seguito quelli emessi dalle prefetture di Reggio Emilia, Bologna e Treviso. Per lui è scattata la decima denuncia per reingresso illegale oltre alle due, in stato di libertà, per aver violato le misure imposte dalla questura. Due giorni fa il giudice ha convalidato l’arresto e ha disposto l’obbligo di firma in attesa di un ulteriore provvedimento.

Fonte: Ansa

5 x 1000