Cronaca Italia

Code in autostrada e temperature in calo per il week-end

Traffico autostrada

Traffico intenso, con code e rallentamenti, sulle autostrade per le partenze verso le località di vacanza e per gli spostamenti del weekend. Ma in tanti hanno scelto di muoversi in treno: oltre un milione e mezzo i passeggeri su rotaia nei prossimi due fine settimana, secondo le Fs. E si va verso una tregua dell’ondata di afa che da giorni sta assediando soprattutto il Centro-Sud.

Sono giorni di esodo, dunque, sulle autostrade ed il traffico si è intensificato a partire dal pomeriggio. Code, informa il Cciss, si registrano sulla A9 alla dogana di Brogeda per andare in Svizzera, sulla A14 tra Bologna Fiera e Imola in direzione Ancona, sulla A1 Firenze-Roma, tra Barberino del Mugello e Firenze Certosa, andando verso la Capitale, sulla A10 Genova-Ventimiglia in direzione Ventimiglia, sulla A15 Parla-La Spezia. Molto movimento anche sulla Salerno-Reggio Calabria, in direzione Sud.

Possibili rallentamenti, fa sapere l’Anas, si possono verificare in avvicinamento e in attraversamento delle grandi aree di cantiere come il lotto compreso tra Contursi e Sicignano, dove sono ormai in fase di completamento i lavori per consentire sull’intero tratto il transito su due corsie per senso di marcia entro la fine di luglio e tra Padula e Lauria, dove sono in corso i lavori di realizzazione della nuova autostrada. La circolazione viene comunque favorita in questi giorni anche dal blocco dei mezzi pesanti dalle 16 alle 24 di oggi, dalle 7 alle 23 di domani e dalle 7 alle 24 di domenica. In crescita gli spostamenti su ferrovia.

Alla fine dell’estate saliranno a 20 milioni i vacanzieri che avranno preferito il treno all’auto e agli altri mezzi di trasporto, per raggiungere le principali mete turistiche del Paese. Trenitalia, in previsione dei consistenti flussi di viaggiatori, ha gia’ potenziato i servizi di assistenza delle principali stazioni mettendo inoltre a disposizione, per tutta l’estate, circa 1.150 treni in piu’, tra convogli periodici e straordinari, che nei giorni di maggior traffico andranno ad aggiungersi all’offerta ordinaria. Fronte clima: dopo il solleone della prima parte di luglio, le temperature stanno tornando sulle medie stagionali.

Oggi, indica il bollettino della Protezione civile, sei città sono ancora sotto un’ondata di calore: Roma, Campobasso, Frosinone, Genova, Messina e Perugia. Ma domani la morsa del caldo si allenterà e l’allarme rimarrà soltanto a Messina. Proprio la città siciliana fa registrare il record della temperatura percepita (40 gradi); seguono Roma (38), Frosinone e Perugia (37). Una perturbazione di origine atlantica sta portando al Nord piogge e temporali, nonché un netto calo delle temperature. Ulteriore discesa dei termometri e’ poi prevista per domenica.

To Top