Esuberi alla Natuzzi di Laterza (Ta): via 1.900 operai. “Sciopero ad oltranza”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Giugno 2013 12:37 | Ultimo aggiornamento: 13 Giugno 2013 12:38

Esuberi alla Natuzzi di Laterza (Ta): via 1.900 operai. "Sciopero ad oltranza"TARANTO – Sciopero ad oltranza per i lavoratori della ditta Natuzzi di Laterza (Taranto) che dopo una animata assemblea hanno deciso di presidiare lo stabilimento in cui vengono realizzati divani e complementi d’arredo. Nell’ultima riunione avuta con l’azienda, Pasquale Natuzzi ha comunicato esuberi per 1.900 unità (su 2.700) minacciando di delocalizzare definitivamente.

”La decisione – spiega in una nota Antonio Stasi, segretario della Fillea Cgil di Taranto – è stata assunta perchè di fronte alla profonda crisi che investe il settore e questa fabbrica in particolare, purtroppo l’azienda continua a pensare di poter fare da sola e confeziona atti unilaterali e non condivisi con segreterie ed Rsu persino sul calendario del lavoro che riguarda tutti i dipendenti”.

La protesta è scattata dubito dopo la consegna da parte della dirigenza Natuzzi di un piano di giornate lavorative che, secondo la Fillea, ”di fatto riducono del 50% la presenza in fabbrica dei dipendenti. In questo momento particolare la Natuzzi a fronte degli esuberi che annuncia sempre più cospicui – continua Stasi – dovrebbe invece cercare di sedare lo sconforto che regna tra i suoi dipendenti provando anche a mettere in atto un intervento di equità e giustizia nei confronti di tutti”.