Eur (Roma), riempie di calci e pugni una prostituta. Lei si salva gridando

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Giugno 2015 18:00 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2015 18:00
Eur (Roma), riempie di calci e pugni una prostituta. Lei si salva gridando

Eur (Roma), riempie di calci e pugni una prostituta. Lei si salva gridando

ROMA – Trenta euro: era la cifra stabilita con una prostituta per la “prestazione” ma al momento di pagare ci ripensa e comincia a prendere a calci e pugni la ragazza. È accaduto nelle prime ore di sabato mattina, 27 giugno, in Via Romolo Murri, zona Eur di Roma, quando una prostituta è stata avvicinata da un cliente per un rapporto sessuale.

Dopo essersi accordati per il prezzo, i due si sono inoltrati nel parco nel parco Centrale del Laghetto. Arrivati in un posto isolato, la donna gli ha chiesto il compenso dovuto, ma questo l’ha scaraventata a terra iniziando a colpirla con calci e pugni al volto ed al corpo. La vittima ha iniziato a gridare chiedendo aiuto. Il malvivente accortosi che due persone si stavano avvicinando in soccorso della donna è scappato. Mentre uno di loro aiutava la donna chiamando anche personale medico, l’altro ha telefonato al 113 cercando anche di rincorrere il fuggitivo.

I carabinieri arrivati sul posto hanno bloccato l’uomo. Accompagnato negli uffici competenti l’uomo, identificato per M.A.S.M.A.S. 19enne egiziano, riconosciuto anche dalla vittima, è stato arrestato per tentata violenza sessuale.