Evade dai domiciliari per fare un tuffo in piscina: arrestato, si uccide

Pubblicato il 3 Luglio 2012 14:28 | Ultimo aggiornamento: 3 Luglio 2012 15:11

SANT’ANASTASIA (NAPOLI) – Voleva fare un tuffo in piscina. Per questo motivo Michele Pavone, 29 anni, era evaso dagli arresti domiciliari. Ma l’evasione gli è costata l’arresto. Sorpreso fuori dalla sua abitazione dai carabinieri di Sant’Anastasia, Napoli, è stato riportato in caserma. E lì Pavone si è tolto la vita per soffocamento.

I parenti sono stati chiamati dai carabinieri e si sono recati nella stazione di via Antonio D’Auria dove ancora c’e’ il corpo del giovane, nel posto dove era stato rinchiuso in attesa di essere giudicato. Pavone era agli arresti domiciliari per un furto in un supermercato di Casalnuovo, sempre nel Napoletano.